Coldiretti, nel primo mese di guerra la produzione alimentare e’ cresciuta in Italia del 7%

Nel primo mese di guerra la produzione alimentare e’ cresciuta in Italia del 7%, piu’ del doppio della media degli altri settori, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi alla produzione industriale che a marzo aumenta in media del 3%. Si tratta della dimostrazione – sottolinea la Coldiretti – della capacita’ della filiera agroalimentare nazionale di garantire l’approvvigionamento della popolazione nonostante uno scenario segnato da aumento dei costi di produzione e difficolta’ nel commercio internazionale con accaparramenti e speculazioni. Un segnale positivo per il Paese che – continua la Coldiretti – conferma l’importanza di investire in un settore da primato del Made in Italy che si conferma strategico in un momento storico straordinario segnato da guerra e pandemia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ogni anno nel mondo viene sprecato complessivamente oltre un miliardo di tonnellate di cibo

Ogni anno nel mondo viene sprecato complessivamente oltre un miliardo di tonnellate di cibo, pari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *