Confcommercio, plaude all’estensione dell’incentivo “Resto al Sud”

Confcommercio plaude all’estensione al settore del commercio dell’incentivo ‘Resto al Sud’. Alla Camera nel corso dell’iter di conversione in legge del decreto legge “Infrastrutture” è stato approvato l’emendamento con cui si procede all’inserimento del commercio tra le attivita’ per cui possono essere richieste le agevolazioni di “Resto al Sud”. Giusta l’attenzione riservata al tema – prosegue la nota – dal governo, a partire dalla ministra Mara Carfagna, e dal Parlamento. Si tratta, infatti, di un aiuto concreto (contributo a fondo perduto e finanziamento bancario garantito a tasso zero) per i soggetti compresi tra i 18 ed i 55 anni che – in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, nelle aree del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e del 2017 ed in alcuni comuni localizzati in isole minori del Centro-Nord – scelgano di avviare un’attivita’ imprenditoriale o professionale

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Esportazioni in calo a marzo 2024, crescono le importazioni

A marzo 2024 si stima una flessione congiunturale per le esportazioni (-1,7%) e una crescita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *