Il 42% del valore aggiunto nazionale e’ stato generato dall’1% dei comuni

Nel 2018 il 42% del valore aggiunto nazionale e’ stato generato dall’1% dei comuni. Valore prodotto per il 37,8% al Nord-ovest e per il 25,5% nel Nord-est; seguono il Centro con il 20,4% e il Mezzogiorno con il 16,4%. E’ quanto si evince dalla lettura del Report dell’ISTAT sui risultati economici delle imprese e delle multinazionali a livello territoriale per l’anno 2018. Secondo i dati forniti, le unita’ locali di gruppi multinazionali italiani, pari all’1,2% del totale nazionale, realizzano quasi il 21% del valore aggiunto dell’intera economia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inps, stabile il valore dell’assegno familiare e di maternità

L’indice Istat dei prezzi al consumo e’ diminuito nel 2020 dello 0,3% ma il valore dell’assegno familiare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *