Il 73% degli italiani pronto a cambiare le sue abitudini per l’ambiente

Nella percezione collettiva, la forma di sostenibilità prioritaria per il 41,1% degli italiani è senza dubbio la sostenibilità economica. Per il 32,1% è quella ambientale, legata all’impegno per tagliare l’inquinamento e lottare contro il riscaldamento globale. Mentre per il 26,8% è quella sociale, volta a garantire criteri di inclusione per i gruppi svantaggiati. Lo rileva un rapporto Edison e Censis, presentano oggi, “La sostenibilità sostenibile”: uno studio che indaga le opinioni della società italiana post-pandemica sulla sostenibilità che mostra il 79% degli italiani si dice pronto a modificare il proprio stile di vita per ridurre l’impatto ambientale, a condizione, però, che i cambiamenti siano distribuiti equamente (42,5%) e che i costi siano compensati dai vantaggi (33,2%). Anche tra i giovani il 46,2% indica come priorità la sostenibilità economica, il 24,7% quella ambientale e il 29,1% quella sociale. “Fuori da retoriche e luoghi comuni, l’aspirazione è per una sostenibilità ambientale che sia sostenibile però da un punto di vista socio-economico e che risulti inclusiva, perché in grado di creare un benessere di qualità nel prossimo futuro accessibile a tutti gli italiani”, sottolinea il rapporto

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nel 2021 il cibo diventa la prima ricchezza dell’Italia per un valore di 575 miliardi di euro

Nel 2021 il cibo diventa la prima ricchezza dell’Italia per un valore di 575 miliardi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *