Istat-Iss, 36.445 decessi in piu’ nei primi 5 mesi del 2020

“L’analisi della mortalita’ generale nei primi 5 mesi del 2020 porta ad una stima di 36.445 decessi in eccesso rispetto allo stesso periodo del 2015-2019”. E’ quanto emerge dal dal terzo Rapporto Istat-Iss sulla mortalita’ totale e dei soggetti positivi al Covid-19 deceduti in maggio.

Nel documento viene spiegato che questa valutazione complessiva non tiene conto della complessita’ di un confronto a livello mensile in quanto nei mesi di gennaio e febbraio in Italia si e’ registrato un decremento pari al 6,4% dei decessi rispetto al quinquennio precedente, mentre l’eccesso e’ presente nei mesi di marzo ed aprile con 45.186 decessi in piu’, di cui 28.282 (63%) potrebbero essere considerati decessi Covid-19 secondo quanto riportato alla Sorveglianza integrata.

“Considerando l’eccesso di mortalita’ nelle Province ad alta diffusione, nei mesi di marzo e aprile sono 38.973 i decessi stimati in eccesso rispetto al periodo 2015-2019, il 59% (22.848) puo’ essere attribuito ai decessi Covid-19”, si legge ancora nel rapporto. Ma – viene spiegato – piu’ difficile e’ capire quale sia stato il contributo dei decessi per Sars-CoV2 alla mortalita’ del mese di maggio in quanto complessivamente si registra una riduzione del 2,2% dei decessi complessivi (pari a 1.081) rispetto al quinquennio precedente mentre la Sorveglianza integrata registra 3.898 decessi avvenuti in persone con tampone positivo al Covid-19.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Torna il pranzo al sacco in spiaggia per gli italiani in vacanza

Torna il pranzo al sacco in spiaggia per gli italiani in vacanza, anche se cambiano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *