Siccità, l’emergenza riguarda quasi la meta’ del Made in Italy a tavola

Lo stato di emergenza per la siccita’ riguarda quasi la meta’ del Made in Italy a tavola (44 per cento), con le cinque regioni piu’ colpite che rappresentano il 76 per cento del grano tenero per fare il pane, l’88 per cento del mais per l’alimentazione degli animali, il 97 per cento del riso, ma allevano anche il 66 per cento delle mucche e l’87 per cento dei maiali nazionali. E’ quanto afferma la Coldiretti. Dopo lo stanziamento di 36 milioni per le regioni di Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna con uno stanziamento di circa 36 milioni di euro. Un territorio nel quale lavorano 225mila imprese che rischiano di chiudere i battenti sotto i colpi della siccita’, con i danni che hanno gia’ superato i tre miliardi di euro, secondo Coldiretti. Il dimezzamento delle piogge nel 2022 ha avuto un impatto devastante sulle produzioni nazionali che fanno segnare cali del 45 per cento per il mais e i foraggi che servono all’alimentazione degli animali, del 20 per cento per il latte nelle stalle con le mucche stressate dal caldo afoso, del 30 per cento per il frumento duro per la pasta nelle regioni del sud che – sottolinea la Coldiretti – sono il granaio d’Italia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Aumento record del 66% per l’olio di semi di girasole

 Con l’aumento record del 66% l’olio di semi di girasole e’ il prodotto alimentare che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.