Smart working, aumenta lo stress ma si ha più tempo libero

Smart working, il rapporto sul benessere nel lavoro da casa 2022 di NFON, che ha intervistato gli smart worker di sei Paesi europei, per provare a comprendere le evoluzioni di questa situazione. Lavorando da casa si lavora di piu’ rispetto a prima, con piu’ stress, ma al tempo stesso si ha piu’ tempo libero a disposizione. Quasi per 3 lavoratori su 10, infatti, con lo smart working e’ aumentato il carico di lavoro, mentre per 1 lavoratore su 4 e’ cresciuto il numero di ore che dedica al lavoro. Ma se aumenta il lavoro, al tempo stesso per il 36% degli intervistati lavorando da casa hanno piu’ tempo da dedicare alla famiglia e agli amici, mentre quasi 3 lavoratori su 10 possono praticare piu’ sport rispetto a prima. Un paradosso, pero’, solo all’apparenza. Evitando lunghi spostamenti e con una programmazione generalmente piu’ flessibile nell’arco della giornata, se l’organizzazione e’ buona, e’ possibile avere piu’ tempo a disposizione, grazie anche all’orario di lavoro personalizzato, l’alfabetizzazione digitale e altri fattori di benessere possono contribuire.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Alla Luiss nasce una piattaforma per ricerca e formazione nell’area Mediterraneo

La necessita’ di rimettere il Mediterraneo allargato al centro della agenda internazionale “richiede un nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *