Abruzzo zona rossa, Marsilio invita il Governo a valutare i dati reali

“Insieme agli altri presidenti, ho chiesto una valutazione piu’ possibile e piu’ ancorata ai dati reali, piuttosto che restare vincolati a un calendario rigido che puo’ produrre esiti paradossali e penalizzazioni ingiustificate”. Lo afferma il governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio, dopo la riunione tra Boccia e i presidenti di Regione, a proposito della classificazione dell’Abruzzo in zona rossa e ai tempi del passaggio in fascia arancione. “Ho riproposto ai ministri Speranza e Boccia il tema gia’ sollevato ieri in Conferenza delle Regioni, sul quale i colleghi di tutte le Regioni hanno condiviso le mie osservazioni – dice Marsilio – C’e’ un’evidente asimmetria nel passaggio da una fascia a un’altra: quando si tratta di passare in una fascia di maggior rischio, la relativa classificazione avviene immediatamente, mentre il processo contrario comporta non meno di 21 giorni (almeno stando all’interpretazione e all’applicazione del Dpcm 3/11 che ne ha fatto il Ministero)”. “Su questo tema – conclude – il confronto con il Ministro Speranza proseguira’ nei prossimi giorni in vista della scadenza dell’ordinanza ministeriale vigente”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Francavilla al Mare, il sindaco Luciani revoca le deleghe da assessore a Francesca Buttari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *