Assalto alla Cgil di Pescara, presidio di solidarietà davanti alla sede

Presidio davanti alla Cgil di Pescara, vandalizzata con scritte no vax sui muri esterni e sulle finestre dell’edificio di via Benedetto Croce. Presenti, tra gli altri, alla manifestazione rappresentati e iscritti al sindacato, simpatizzanti, esponenti del centrosinistra e di alcune associazioni, cittadini. “Oggi – afferma Carmine Ranieri, segretario regionale Cgil Abruzzo e Molise – ci sono tantissime persone che hanno espresso solidarietà alla nostra organizzazione. Persone in carne e ossa, iscritti, simpatizzanti, associazioni, forze politiche, che sono qui per dire che di certo non ci faremo spaventare da questo clima e da chi vuole zittire la democrazia e le persone che liberamente si organizzano e manifestano il proprio pensiero. Continueremo con ancora piu’ forza e – aggiunge – domani saremo a Roma per partecipare alla grande manifestazione per la pace. La Cgil e’ qui, in carne e ossa, e dice a tutti coloro a cui non piace la democrazia che noi siamo un movimento democratico con cinque milioni di iscritti che manifesteranno per la loro liberta’, la loro dignita’, per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, dei pensionati e dei disoccupati”.

“Questa manifestazione – commenta l’ex parlamentare Gianni Melilla – e’ una risposta doverosa ad una provocazione che trova giustificazione in questo clima che va montando nel Paese in cui la menzogna sostituisce la verita’. Senza le vaccinazioni sarebbero morte tantissime altre migliaia di persone. Il fatto che ci siano dei no vax che vadano a violentare una sede della Cgil e’ proprio frutto di questo clima razzista, avvelenato, fascista, che deve trovare una risposta ferma”. “Sono passato anche ieri mattina – dice Piero Giampietro, consigliere comunale del Pd – a portare la mia solidarieta’ alla Cgil. Non puo’ essere un caso che nel giro di un mese siano state colpite due sedi sindacali. E’ un segnale bruttissimo. Il clima purtroppo si fa pesante ed e’ un dovere delle istituzioni e di chi vuole bene alla cosa pubblica essere qui per essere al fianco e sostenere uno dei pochi luoghi della democrazia e della partecipazione rimasti in citta’”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Consiglio regionale il 31 gennaio a Pescara

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo è convocato nell’aula consiliare del Comune di Pescara per martedì 31 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *