Ater Chieti, oltre 700 diffide a inquilini abusivi

Sono oltre 700 le diffide inviate dall’Ater di Chieti, da circa un anno a oggi, agli inquilini morosi. Contemporaneamente è stata predisposta una semplificata procedura amministrativa per chi vuole regolarizzare la propria posizione debitoria, mentre sono circa 22 le procedure di sfratto avviate, tenuto conto della sospensione delle procedure alla luce dell’emergenza Covid 19. È la situazione che il direttore generale dell’Azienda per l’edilizia territoriale, Giuseppe D’Alessandro, ha rappresentato al nuovo prefetto di Chieti, Mario Della Cioppa. Nel corso dell’incontro istituzionale si è affrontata la questione della presenza di alloggi di edilizia residenziale pubblica sfitti che sono alla base del fenomeno delle occupazioni abusive e delle necessarie misure da attivare per il contrasto dell’abusivismo, finalizzate a garantire la sicurezza nei quartieri e a rendere disponibili nuovi alloggi da assegnare ai nuclei familiari prima che vengano occupati in modo illegale. L’Ater di Chieti tra gli interventi programmati ha individuato una serie di alloggi, target esposti a potenziali occupazioni abusive, che saranno oggetto di installazione di sistemi anti intrusione e porte blindate. Il Prefetto di Chieti ha già richiesto, sia all’Ater di Chieti che di Lanciano-Vasto, i dati relativi agli alloggi occupati abusivamente, al numero degli alloggi liberi ed alle procedure di sgombero attive.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi pubblici, il centrosinistra: servono trasparenza e imparzialità nell’assegnazione +++ VIDEO+++

“L’Abruzzo che vogliamo è una Regione in cui i fondi pubblici siano utilizzati al fine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *