Bellachioma (Lega): Salvini da Pescara ha tracciato la rotta

“E’ stata straordinaria e commovente la risposta di Pescara e dell’Abruzzo a Matteo Salvini. Ieri sera lo Stadio del Mare ha accolto Salvini con calore ed entusiasmo, adeguati allo speciale momento politico che si appresta a vivere l’Italia”. Lo ha detto l’on. Giuseppe Bellachioma, segretario regionale della Lega Abruzzo, a proposito del comizio di Matteo Salvini a Pescara. “Siamo stati al fianco di un Salvini super determinato che – aggiunge Bellachioma – da Pescara ha tracciato in maniera semplice e lineare la rotta, perche’ la Lega non vuole tenere fermo il Paese. Abbiamo tutti voglia di metterci in gioco per il futuro dell’Italia e dell’Abruzzo: noi abbiamo un’idea ben chiara di futuro”.

“Siamo pronti a ripartire e – prosegue – a raccogliere la sfida di Matteo Salvini e gli eletti abruzzesi della Lega, a tutti i livelli, dal Parlamento sino ai sindaci, non andranno in vacanza. Siamo chiamati a essere responsabili perche’ l’Italia ha bisogno di proseguire nel suo cammino di cambiamento. Quando le nostre proposte sono state accolte i risultati si sono visti”.

Il parlamentare abruzzese della Lega evidenzia come Salvini nel suo intervento a Pescara, oltre ad aver saputo creare grande empatia “e’ stato capace di far emozionare le migliaia di persone presenti, in particolare quando ha parlato dei suoi figli e del senso del dovere che in questo momento lo costringe a stare altrove invece di condividere con loro il piacere del tempo”. “Un’ultima annotazione – conclude il segretario regionale della Lega – ringrazio Salvini per aver scelto l’Abruzzo per far ripartire l’Italia: abbiamo imbroccato la strada giusta. Si riparte da Pescara, si riparte dall’Abruzzo”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Scuola dell’infanzia, 19 milioni per il Piano triennale

Via libera della Giunta regionale al Piano triennale di istruzione e educazione per i bambini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *