Campagna elettorale, Lorezin: siamo alle balle cosmiche

 “Noi siamo in campagna elettorale, la legge elettorale e’ sostanzialmente proporzionale e vedremo come risultera’ alla sua prima applicazione. Ogni coalizione, mi sembra evidente, corre per vincere e per fare una propria proposta. Qualora si dovesse arrivare alle larghe intese io dico solo una cosa: da una parte i normali, dall’altra tutti gli altri”. Lo ha detto Beatrice Lorenzin, rispondendo alle domande dei cronisti sulle larghe intese in Germania, a Pescara a margine della presentazione di ‘Civica popolare’ e del comitato elettorale di Federica Chiavaroli. “La Germania – ha aggiunto – ci ha messo molto tempo per fare il governo e questa non e’ sicuramente una buona notizia. Adesso stanno raggiungendo l’accordo e questa e’ una buona notizia non solo per la Germania, ma per tutta l’Europa”.

 “Io vorrei fare una campagna che sia normalizzante, senza spararle grosse come stanno facendo molti. Siamo andati oltre le fake, ora siamo alle balle cosmiche e spaziali. Se dovessimo dare retta ai numeri che sono stati tirati fuori nei programmi siamo a circa 300 miliardi di euro; dovremmo venderci anche le poltrone di casa per poter pagare dei programmi così”. Cosi’ Beatrice Lorenzin, a Pescara, a margine dell’inaugurazione del primo comitato elettorale aperto in Italia, quello di Federica Chiavaroli. Lorenzin parla di “un confronto che faremo durante la campagna elettorale” e sottolinea di voler fare la campagna elettorale sui grandi temi, sperando che “populisti, estremisti e incapaci diminuiscano il loro consenso”. “Usciamo da dieci anni di crisi economica – sottolinea – e questi cinque anni di Governo sono stati anni di grandi riforme strutturali che stanno dando adesso i risultati per cui ora siamo in una fase di crescita, ma non e’ tutto rose e fiori. Dobbiamo riuscire a portare questa crescita nelle case degli italiani, consolidare il tema della nostra stabilita’ economica, preoccuparci del debito e nello stesso tempo fare delle scelte prioritarie sulle grandi sfide di welfare, assistenza, lavoro, impresa e come garantire sviluppo nei prossimi anni in un processo generale che sta cambiando enormemente, mentre noi parliamo ancora con schemi legati al passato. Io vorrei farla su queste cose la campagna elettorale.  Dicono che in campagna elettorale, siccome la gente non ci arriva, tu gli dici una cosa semplice: fregano la’. A forza di semplificare siamo arrivati allo zero o sotto zero. Siccome la semplificazione del linguaggio non ce la fa piu’, la politica e’ diventata ‘rutto libero’. Scusatemi. E’ una drammatica rappresentazione della realtà. Per me Movimento 5 Stelle e Lega sono esattamente la stessa cosa, uguali su tutto. Si presentano solo con una veste diversa – ha detto – uno con una veste identitaria territoriale e ha sostituito l’identita’ alla verita’, e l’altro con la ‘Casaleggio associati’ dietro, ma sono pronti a tutto per un voto in più”.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *