Centri per l’impiego, risorse per 21 milioni per l’adeguamento

La Regione Abruzzo interverra’ direttamente nei comuni per adeguare le strutture edilizie che ospitano i Centri per l’impiego. E’ quanto ha assicurato l’assessore alle Politiche del lavoro, Pietro Quaresimale, nel corso dell’incontro avuto con i sindaci delle 15 citta’ sedi di Centri per l’impiego. “Per il potenziamento dei Centri per l’impiego – ha comunicato Quaresimale – ci sono a disposizione dell’Abruzzo 21 milioni di euro, parte dei quali saranno destinati agli adeguamenti tecnici e edilizi delle sedi dei Cpi”. “Con la riunione di oggi – prosegue – parte un confronto chiaro e costruttivo con i comuni per capire le criticita’, studiare ipotesi alternative, trovare soluzioni”.

Alla riunione erano presenti i rappresentanti di sei amministrazioni comunali che hanno illustrato le criticita’ e indicato alternative alle attuali situazioni. Su questo punto gli uffici regionali hanno chiarito che “i locali che potranno essere oggetto di interventi strutturali dovranno essere di esclusiva proprieta’ comunale con l’obbligo di cofinanziamento da parte del comune stesso”. L’adeguamento strutturale delle sedi dei Cpi e’ solo il primo passo di un generale processo di rinnovo e potenziamento degli uffici. In Abruzzo ci sono 15 centri per l’impiego in altrettante citta’, ed esistono poi alcune sedi distaccate in ragione delle peculiarita’ del territorio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Riforma della giustizia tributaria, D’Alfonso: essenziale per il rapporto col contribuente

“La giustizia tributaria è un capitolo essenziale del rapporto tra contribuente e il fisco”. Lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.