Chieti, adottato il nuovo Piano Triennale delle Opere Pubbliche

La Giunta comunale di Chieti ha adottato il nuovo Piano Triennale delle Opere Pubbliche, che ora potrà ora passare in Consiglio comunale per l’approvazione. “Si tratta di uno strumento che muove oltre 62 milioni di euro nel triennio, che anno per anno conferma tutte le opere avviate, nessuna esclusa, così come tutti i fondi, nessuno escluso, delle opere che contiene – dicono il sindaco Diego Ferrara e l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Rispoli – Si tratta di un piano che contiene il concreto avvio di una rigenerazione inedita per la città: gli interventi sono già tutti in itinere, vedono appaltata già la redazione dei vari progetti esecutivi e a questi se ne aggiungeranno altri, il cui iter sta partendo in queste settimane, per arrivare già entro il 2023 ai primi cantieri. Tutte le risorse europee sono confermate, come lo sono i fondi avuti dallo Stato e dalla Regione, vogliamo sottolinearlo affinché la febbre di campagna elettorale di qualcuno non finisca per veicolare solo fake news che i cittadini non meritano. Fra i progetti c’è anche l’edilizia residenziale sociale e attenzione agli alloggi Erp, altro fatto inedito perché per la prima volta l’Amministrazione con fondi Cipe riqualifica i 55 alloggi di via delle Acacie, via delle Robinie, a Madonna degli Angeli: i lavori sono stati già affidati e a breve le ditte cominceranno a lavorare, risolvendo situazioni drammatiche sul fronte dell’agibilità, rimaste inaffrontate finché non ce ne siamo occupati”. Il Piano contiene anche lo schema per richiedere il finanziamento da utilizzare per il recupero del Palazzo comunale. “A tal fine – dicono ancora sindaco e assessore – abbiamo avanzato la richiesta di 5,3 milioni all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere per definire anche questo cantiere”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi pubblici, il centrosinistra: servono trasparenza e imparzialità nell’assegnazione +++ VIDEO+++

“L’Abruzzo che vogliamo è una Regione in cui i fondi pubblici siano utilizzati al fine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *