Consiglio Abruzzo risparmia 300mila euro a imprese

Il Consiglio regionale risparmia circa 949mila euro dalla gestione delle attivita’ del 2016 e destina 300 mila euro al sostegno di piccole imprese nel cratere abruzzese del terremoto del Centro Italia. Ad annunciarlo e’ il presidente dell’assemblea abruzzese, Giuseppe Di Pangrazio, al termine della seduta pomeridiana della stessa in cui e’ stato approvato il rendiconto 2016 che, come successo lo scorso anno, conferma il taglio alle spese di funzionamento e quindi il risparmio di fondi”. Il Consiglio ha approvato una indicazione politica; per distribuire concretamente le risorse ci sara’ bisogno di specifici progetti di legge.

“Diamo segnali positivi alla collettivita’ – ha spiegato Di Pangrazio -. Ringrazio il Consiglio Regionale per la sensibilita’ mostrata nell’approvazione del rendiconto 2016 dal quale emerge la nostra attenzione alle spese e la conferma di regione virtuosa e poi per la sensibilita’ nel destinare fondi alla imprese abruzzesi del cratere del terremoto del centro Italia e a categorie bisognose”. Infatti, nel provvedimento si prevedono anche 300mila per interventi a favore di categorie sociali piu’ deboli, oltre al vincolo della somma di 339mila euro per l’accantonamento del tfr dei dipendenti. La discussione in aula e’ stata a tratti tesa con la presentazione di un emendamento, poi ritirato da parte del capogruppo di centro democratico, Maurizio Di Nicola, esponente della maggioranza di centrosinistra,teso a destinare i 600mila euro alla protezione civile “alle prese con continue emergenze ” e di proposte per assegnare fondi alla cultura da parte del consigliere del Pd Luciano Monticelli. I grillini hanno parlato di “solita spartizione clientelare”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rfi, aggiornato il contratto di programma che include la Pescara – Roma

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e Rete Ferroviaria Italiana (RFI) hanno sottoscritto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *