Coronavirus, il Governo fissa le regole per il Natale. Le schede riassuntive

Arriva il decreto di Natale con l’Italia che sarà zona rossa per tutti i festivi e prefestivi fino alla Befana, con i negozi, i bar e i ristoranti chiusi e il divieto di uscire da casa propria se non per motivi di lavoro e salute.

Le misure sono contenute in un decreto legge di 3 soli articoli che il Consiglio dei Ministri ha approvato dopo una lungo confronto all’interno del governo e con le Regioni.

Per tutto il periodo delle festivita’ natalizie il governo ha pero’ introdotto una deroga ai divieti, che sara’ dunque valida sia nelle giornate in cui l’Italia sara’ ‘rossa’ sia in quelle in cui sara’ ‘arancione ed e’ quella per consentire comunque ai parenti piu’ stretti di vedersi per il cenone “lo spostamento verso le abitazioni private – si legge nella bozza del decreto – e’ consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22 verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi gia’ conviventi, oltre ai minori di 14 anni sui quali tali persone esercitino la potesta’ genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Dalla vigilia di Natale l’Italia sara’ dunque in zona rossa. E ci restera’ fino al 27 e poi nuovamente dal 31 dicembre al 3 gennaio e dal 5 al 6 gennaio. Dieci giorni in tutto. Il 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio il paese sara’ invece tutto in zona arancione: ci si potra’ spostare liberamente all’interno dei comuni e i negozi saranno aperti. Per i bar e ristoranti se ne riparla invece il 7 gennaio.

Le schede riassuntive di Ali (Autonomie Locali Italiane):

Scarica il pdf:
SCHEDE-ALI_DL-NATALE

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Borse di studio, criteri comuni per tutti gli atenei abruzzesi

I criteri e i requisiti di assegnazione delle borse di studio saranno comuni per tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *