Coronavirus, Marsilio inaugura ospedale Covid di Atessa

“Qui ad Atessa è stato fatto un lavoro straordinario in un tempo brevissimo. E la scelta di farne un Covid Hospital è un punto di forza anche per il futuro»: lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, che questa sera è andato all’ospedale ‘San Camillo de Lellis’ per verificare lo stato dell’arte in vista dell’arrivo dei primi pazienti. “In questo presidio – ha detto – i primi lavori sono stati realizzati bene in tempi record e abbiamo i primi 48 posti letto, in un progetto complessivo che ne prevede 140. Per fortuna i numeri del contagio sono ben più bassi di quelli previsti dai modelli statistici e possiamo rivedere la strategia iniziale, risparmiando spazi che pensavamo di occupare per degenze Covid”. Insomma “per questo – ha aggiunto il Governatore – la Direzione della Asl Lanciano Vasto Chieti ha deciso di preservare il Pronto soccorso, delimitando rigidamente l’area di accesso. Avremmo potuto realizzare strutture mobili in un’area fieristica o altrove, invece abbiamo scelto di fare investimenti duraturi. Sicuramente le scelte di oggi non prefigurano un abbandono. Nessuno di noi lo vuole e nessuno vuole impoverire questo territorio. Portare qui l’assistenza di media e bassa intensità ai malati di Coronavirus è una scelta che pone l’ospedale in posizione di forza rispetto al futuro”. La decisione di rivedere gli spazi e lasciare il Pronto soccorso è stata formalizzata con delibera adottata dalla direzione Asl che ha confermato, invece, la necessità di trasferire temporaneamente a Casoli, fino al permanere dell’emergenza, le attività d’ufficio. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Consiglio regionale, il Guerriero di Capestrano nel nuovo stemma

Nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale sono state discusse le seguenti interpellanze: Chiarimenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.