Coronavirus, progetto di legge per 19 milioni di euro a fondo perduto

Un progetto di legge con cui erogare 19 milioni di euro a fondo perduto, frutto della rimodulazione delle risorse europee, da destinare a turismo e commercio e dunque a quelle partite Iva nei confronti dei quali “il Governo non e’ intervenuto, se non dando ulteriore possibilita’ agli italiani gia’ in difficolta’ di indebitarsi ulteriormente”. Cosi’ la consigliera regionale della Lega, Sabrina Bocchino, a L’Aquila dove ha illustrato i contenuti del progetto di legge di cui e’ prima firmataria e con cui si cerca di dare una risposta ai lavoratori dei due settori, ma anche una risposta al premier Giuseppe Conte “che ha fatto una conferenza stampa per dirci che e’ tutto come prima e che molte aziende rimarranno chiuse. Solo lui ha deciso chi riaprira’ con la famigerata task force. Il nostro obiettivo e’ dare una boccata d’ossigeno ai nostri commercianti e le partite Iva”. Un progetto di legge, quello presentato, cui la Bocchino ha lavorato gomito a gomito con il vicepresidente vicario del Consiglio regionale Roberto Santangelo. Il progetto prevede “una sovvenzione diretta a fondo perduto per le coperture delle spese di funzionamento fino a un massimo di 2mila euro destinata alle piccole imprese e le partite Iva individuate con specifici codici Ateco, inclusi asili e scuole per l’infanzia. Diamo poi indennizzi per la ricostruzione dei flussi di liquidita’ interrotti dai mancati ricavi dovuti alla sospensione totale, temporanea o parziale dell’attivita’ fino a 10mila euro e sostegno all’istruzione superiore dando fino a 500 euro agli studenti fuori sede. Soldi, questi, che verranno dati a sportelli, previa un’autocertificazione del mancato ricavo. E’ chiaro che sono destinati – ha sottolineato Bocchino – a quegli studenti che hanno vissuto, con le loro famiglie, contrazioni di entrate a causa dell’emergenza Coronavirus”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Audizione del Garante per l’Infanzia dell’Abruzzo in Commissione Parlamentare

Si è tenuta nei giorni scorsi l’audizione della Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Abruzzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *