Costa dei Trabocchi, Confercenti Chieti contraria a progetti di cementificazione

Confesercenti Chieti si mostra contraria a progetti di cementificazione della costa dei Trabocchi, raccogliendo l’allarme di molte imprese turistiche del territorio anche alla luce del progetto presentato nei mesi scorsi da investitori lussemburghesi e italiani “che rischia di trasformarsi in una operazione di privatizzazione e cementificazione”. “Gli investimenti privati sulla Costa dei Trabocchi devono coinvolgere l’imprenditoria locale attraverso procedure chiare per tutti, tutelando il paesaggio e il contesto, puntando alla riqualificazione delle vecchie stazioni ferroviarie, migliorando l’arredo, la cartellonistica, i collegamenti – dice il presidente della Confesercenti provinciale di Chieti Franco Menna: ma tutto ciò si può e si deve fare rispettando i principi che ci hanno guidato fin qui su questa idea. Privatizzare la Via Verde e cementificarla rischia di far cogliere solo a pochi selezionati investitori stranieri le grandi opportunità che la Costa dei Trabocchi può offrire all’economia di questo territorio”. Per il direttore regionale di Confesercenti, Lido Legnini, il territorio e il progetto Via Verde Costa dei Trabocchi vanno tutelati e valorizzato ripartendo dalle piccole imprese ed investimenti della imprenditoria locale.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Valorizzazione dei negozi storici, via libera del Consiglio dei ministri alla legge della Regione Abruzzo

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *