Declassamento uffici, il sindaco Biondi scrive al ministro Tria

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha inviato una lettera al ministro dell’Economia Giovanni Tria e al direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, Giovanni Kessler, per esprimere il proprio dissenso rispetto al declassamento degli uffici del capoluogo con istituzione di un’unica direzione regionale con sede a Pescara. Nella nota, inoltrata per conoscenza anche a tutti i parlamentari eletti in Abruzzo, il primo cittadino fa riferimento alle precedenti missive in cui aveva chiesto delucidazioni rispetto a quella che, fino a qualche settimana fa, era ventilata solo come una ipotesi di depotenziamento della struttura aquilana.

“Spiace constatare – scrive il sindaco – come le richieste di chiarimento rispetto a una decisione così rilevante, avanzate dal sottoscritto, ma a nome dell’intera municipalità aquilana, siano rimaste senza valida risposta”. Il primo cittadino ha annunciato che “questa amministrazione si batterà nelle sedi opportune contro questo immotivato scippo, che non risponde alle esigenze ed alle aspettative dei più, impegnandosi affinché L’Aquila mantenga quel prestigio che solo la sede dirigenziale può darle, restituendo al mittente ogni altra palliativa proposta. Le istituzioni tutte, Signor Ministro ed egregio Direttore, ed in primis lo scrivente, hanno l’obbligo di preservare l’immagine dello Stato e la percezione della sua presenza, prioritariamente nei territori che versano in situazione di emergenza”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *