Di Maio pensa a una nuova linea Pescara-Roma

Di Maio pensa a “una nuova  metropolitana a Torino, di una nuova linea Roma-Pescara, di una linea Roma-Matera, di una Linea Tav Palermo-Catania. Stiamo dalla parte delle opere da fare  – ha ribadito -. Quando quei signori dei grandi potentati economici che hanno ridotto questo paese in queste condizioni cominciano a tifare per un’opera inutile come la Torino-Lione il Movimento 5 stelle sta dall’altra parte. Dalla parte del popolo italiano”.

“In questa regione Salvini ha scelto Berlusconi e il Pd è vivo e vegeto con Legnini. Cioè continuano a riproporre la stessa ricetta di D’Alfonso”. Così il vice premier e leader del M5S Luigi Di Maio, a Penne, per sostenere la candidatura di Sara Marcozzi, per le regionali del 10 febbraio prossimo. “Se l’Abruzzo vuole ricominciare – ha aggiunto – deve ricominciare da chi non l’ ha mai governato, e c’è una sola forza politica che non ha mai governato l’Abruzzo che è il M5S. Per quanto mi riguarda, se gli abruzzesi vogliono, e nessuno li obbliga, ma se vogliono veramente cambiare il corso della storia di questa regione, della Sanità, dei trasporti, del taglio agli sprechi, del welfare, votino Sara Marcozzi e non li deluderemo. Avrà tutto il sostegno del Governo nazionale”

“Le regioni favoriscono le solite lobby. Adesso pure sui navigator fanno casino…”. Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio in una diretta Facebook da Pescara. “Voglio dialogare con gli assessori regionali ma il reddito di cittadinanza deve andare avanti. Non si può bloccare perché il De Luca della situazione lo vuole fermare perché convinto che avvantaggi il movimento. Il reddito di cittadinanza avvantaggia le persone in difficoltà. Abbiano il coraggio di mettersi contro, a questo punto”, 

“Le peggiori lobby di questo Paese vogliono che si inizi a fare la Tav, che è a zero. Noi stiamo dalle parte delle opere utili da fare, quando i grandi potentati cominciano a tifare per la Torino-Lione noi stiamo dall’ altra parte. Finchè ci sarà il Movimento 5 Stelle al governo per quanto mi riguarda la Tav non ha storia”. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico e vicepremier Luigi Di Maio in diretta Facebook da Penne. “Propongo un tavolo con i costruttori italiani per scrivere un decreto legge per accelerare i cantieri. I cantieri non sono chiusi ma sono lenti”, ha aggiunto Di Maio. 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nasce in Abruzzo Polis 305.

Marco Alessandrini, Gianguido D’Alberto, Americo Di Benedetto ed Antonio Luciani annunciano la creazione di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *