Di Stefano: scioglierò presto la riserva sulla candidatura

Fabrizio Di Stefano non accenna a fare un passo indietro. “Sto facendo le mie valutazioni- dichiara -. La riserva la sciogliero’ la prossima settimana. Ci troviamo in una situazione drammatica. Non possiamo restare inermi”. Il Movimento “Avanti Abruzzo” mette insieme Partito Socialista, Italia dei Valori, Abruzzo al Centro e Liberal Abruzzo. Storie politiche diverse rappresentate dai quattro volti promotori di questa nuova realta’ che entra nel cuore della politica abruzzese. Capofila sono infatti Daniele Toto (Avanti Abruzzo), Giorgio D’Ambrosio (Socialisti Italiani), Aurelio De Santis (Italia dei Valori) e Gianni Di Pangrazio (Liberal Abruzzo). Piu’ volte nel corso della conferenza hanno indicato Di Stefano come il candidato che sosterranno, ma su questo, lui, al momento, mantiene il riserbo. Certo e’ che la volonta’ di aspettare la scelta del centrodestra non c’e’ piu’. Lo hanno ribadito tutti e il fatto che si vada verso la scelta di un candidato di Fratelli d’Italia, non e’ condivisa. “E’ stato il metodo sbagliato- afferma Di Stefano- non si puo’ assegnare la casella senza assegnare gli uomini. Gli uomini vanno prima delle caselle e dei partiti – prosegue -. Cosi’ facendo si rischia di fare gli errori del 4 marzo. Assegnando le caselle si diceva sarebbero scattati i seggi e invece alla fine abbiamo tinto di giallo l’intera regione Abruzzo”. Le caselle di questa tornata elettorale sono quelle relative alla scelta del candidato alla Regione che dovrebbe essere scelto tra le fila della Meloni. Cosa che ha scaldato gli animi anche nelle file di Forza Italia e che, ad oggi, non ha portato ancora alla scelta di chi sara’ il futuro candidato presidente. A salutare la nuova lista c’era anche Donato Di Matteo. Il leader della lista civica Abruzzo Insieme che alle ultime provinciali ha scelto di correre da solo, scollandosi dalla coalizione del centrosinistra, “in nome di una discontinuita’ che non c’e’ stata rispetto al d’alfonsismo”, ha ribadito pochi giorni fa spiegando il perche’ non sarebbe stato lui la causa della sconfitta del Pd in Provincia.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *