Elezioni regionali, Marsilio replica a Schlein in dialetto abruzzese

“Ho capito Elly, non hai argomenti, continua a insultarmi perché sono nato a Roma. Per il resto, vatt’a durmì?”. Con una frase in dialetto abruzzese rivolta alla leader del Pd, Elly Schlein, il presidente uscente della Regione Abruzzo Marco Marsilio conclude un video diffuso questa mattina, dopo che “sotto casa a Pescara – racconta lui stesso, ricandidato dal centrodestra alle elezioni di domenica prossima, ha trovato – le telecamere che, in diretta, dovevano sfatare la leggenda nera che io non viva in Abruzzo. E’ il frutto avvelenato – dichiara – di una campagna sotterranea diventata nazionale, con i leader del centrosinistra e dei grillini che vengono in Abruzzo con questa accusa, razzistella e vagamente discriminatoria, per cui, essendo nato a Roma, pur se da famiglia abruzzese da sette generazioni, non potrei essere titolato a governare l’Abruzzo”.

Per Marsilio le telecamere sotto casa sono una “violazione della privacy, spero che le immagini – ha detto – non finiscano per alimentare qualche malintenzionato paranoico che ci venga a cercare”. Marsilio si dice stupito che a fare queste accuse “sia una leader politica come Schlein, con una storia personale che dovrebbe permetterle di comprendere la mia condizione. Lei, figlia di uno statunitense che l’ha fatta nascere in Svizzera da madre italiana, cresciuta in Svizzera e con un nonno lituano, cosa non capisce di questa doppia identità culturale che mi riguarda? Ha tutto il diritto di avere scelto l’Italia come patria dove si candida, dove viene eletta in Parlamento, a capo di un partito che aspira a governare l’Italia, lei che aspira magari a diventare la prossima presidente del Consiglio. Se ci riuscirà sarà il popolo italiano ad averla legittimata, come io sono presidente della Regione legittimato dal popolo abruzzese”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Commissioni Bilancio, Territorio e Sanità, in apertura della settimana del Consiglio regionale

La settimana politica all’Emiciclo si apre con la seduta congiunta delle Commissioni Bilancio, Territorio e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *