Fase 2, polemica per le ordinanze sulle riaperture

Cresce la polemica per le ordinanze con cui il governatore Marco Marsilio ha revocato le misure piu’ restrittive, come il divieto di circolare sulle strade senza motivazioni valide, previste per l’area metropolitana pescarese. Gia’ consentite da ieri numerose attivita’, tra cui la toelettatura dei cani, la pesca, le passeggiate a cavallo, la corsa, i giri in bici e altre attivita’ sportive, sempre nel rispetto del distanziamento fisico. Ieri, primo maggio, centinaia di persone hanno invaso il lungomare di Pscara, provocando le proteste del centrosinistra. Per quanto riguarda il sistema produttivo, nei giorni scorsi, dopo essersi adeguate dal punto di vista della sicurezza, hanno gia’ riaperto grandi aziende come Sevel e Honda, in Val di Sangro, con i relativi indotti. Molte le attivita’ che non si sono mai fermate, come il polo farmaceutico dell’Aquila. Secondo la Cgil Abruzzo nel manifatturiero il 50% delle aziende non ha mai chiuso, mentre da lunedi’ il tessuto produttivo abruzzese dovrebbe essere operativo quasi al completo. Numerose le aziende che hanno iniziato a produrre mascherine; tra queste la Fater che sta realizzando Dpi per la Protezione civile. In merito alla vendita al dettaglio e il commercio, ad eccezione delle attivita’ che hanno potuto restare aperte, gli operatori sono in attesa delle indicazioni del Governo. Tante le attivita’ commerciali e i negozi che hanno avviato la sperimentazione dell’e-commerce. Parte dei ristoranti e dei bar ha gia’ potuto riaprire dal 24 aprile, quando il governatore, con apposita ordinanza, ha stabilito il via libera all’asporto. Sul fronte dei trasporti, dopo settimane di profonde variazioni delle corse, la Tua, societa’ unica del trasporto abruzzese, si e’ riorganizzata: e’ stata rimodulata la logica ‘meramente Tpl’ per raggiungere, sottolinea l’azienda, rendere piu’ competitivo il trasporto pubblico e consentire l’effettuazione di piu’ corse in un determinato arco temporale”. Obbligatorio viaggiare con mascherine e a un metro di distanza. Il presidente di Regione ha permesso anche la riapertura dei cimiteri, le cui modalita’ avverranno a discrezione dei sindaci. I primi cittadini sono al lavoro anche per riaprire parchi cittadini e i mercati rionali, nel rispetto delle misure di sicurezza

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ricostruzione, vertice Legnini – Unioncamere

Il punto sugli interventi attuati a favore delle imprese dei territori colpiti dal terremoto del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *