Giuliante (Tua): nuove modalita’ di utilizzo del trasporto pubblico locale

“Occorre un comitato guida politico-tecnico che valuti le modalita’ di utilizzo del trasporto pubblico locale e il distanziamento sociale per affrontare la Fase 2, post Coronavirus”. Lo sostiene Gianfranco Giuliante, presidente di Tua, l’azienda di trasporto unica Abruzzese. “Il comitato dovra’ relazionarsi con la cabina di regia della Regione per scongiurare il sovraffollamento a bordo dei bus, incompatibile con il distanziamento sociale . La Fase2 per il Trasporto pubblico locale comportera’ un cambio nello stile di vita e nel lavoro e dovra’ basarsi sull’integrazione tra sistema produttivo, le Universita’, il sistema scolastico e la Pubblica amministrazione. Si porra’ poi il problema di verificare che vengano rispettate le norme di sicurezza a bordo dei bus: l’uso della mascherina, il rispetto del numero di utenti consentito a bordo di un autobus in ottemperanza alle direttive per il distanziamento sociale. Attualmente la distanza da rispettare deve essere di 1 metro lineare, ma c’e’ una proposta che prevede invece il distanziamento di 1 metro quadro che consentirebbe una capacita’ di utilizzo del mezzo pubblico da un numero maggiore di utenti pari a un +50%. Di sicuro – conclude Giuliante – non potra’ essere un controllo a carico del trasporto pubblico locale che ha altre competenze e altre responsabilità. Si deve considerare che la mobilita’ vive il momento di “punta” ossia di massima fruizione da parte dell’utenza e i momenti detti di “morbida”, ossia le fasce orarie in cui l’affollamento e’ inferiore. Bisognera’ da un lato ricostruire gli orari in base alle fasce di maggior/minor utilizzo, dall’altro adottare delle modalita’ nuove per la fruizione dei mezzi di trasporto alla luce del distanziamento sociale”.  

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *