Giunta, aggiornato il Catalogo Unico Regionale delle Prestazioni specialistiche

La giunta regionale dell’Abruzzo, su proposta del presidente Marco Marsilio, ha deliberato le linee di indirizzo per il coordinamento delle funzioni amministrative per l’omogenizzazioine delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni per la circolazione dei trasporti e dei veicoli eccezionali (o in condizioni di eccezionalità). Con successivo provvedimento, l’esecutivo ha conferito “ad interim”, su proposta dell’assessore Mario Quaglieri, i seguenti incarichi: all’ingegner Vittorio Di Carlo di responsabile del “Servizio Genio Civile di Chieti”; al dottor Carlo Tereo De Landerset di responsabile del “Servizio Programmazione e Promozione Turistica e Sportiva”; al dott. Giovanni Marchese di responsabile del “Servizio Trasporto pubblico”.

La giunta ha poi approvato, su proposta dell’assessore Daniele D’Amario, lo schema di protocollo di intesa fra Regione Abruzzo e Comune di Pescina, mirato a disciplinare le finalità e le modalità di collaborazione per la realizzazione di strategie e attività comuni in caso di assegnazione del prestigioso riconoscimento di “Capitale della Cultura 2025”. Autorizzato il dipartimento Sviluppo economico-turismo ad aderire al progetto Cyros, a valere sul primo bando dei progetti standard, in partenariato con le Regioni Friuli Venezia Giulia, Puglia e Marche. Si tratta di un progetto per promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile nell’ambito del programma Interreg Italia- Croazia 2021-2027. Su proposta dell’assessore Nicoletta Verì, la Giunta ha approvato il provvedimento con il quale la Regione ha aggiornato il Catalogo Unico Regionale delle Prestazioni specialistiche (CUR), al fine di poter effettuare le prenotazioni uniformi su tutto il territorio regionale e da qualunque erogatore pubblico e privato. L’aggiornamento sarà vigente a partire dal 1 aprile 2023 e consentirà una migliore gestione delle prescrizioni dematerializzate nonché la totale disponibilità delle agende gestite a livello di struttura pubblica o convenzionata. Approvati, inoltre, i tetti massimi di spesa per prestazioni termali e definito schema contrattuale per il triennio 2022 2024. E’ stata così confermata la previsione massima di spesa di 3.290.401 euro e sono state ammesse alla negoziazione per l’acquisto, le strutture private Società terme Inn Popoli e la società INI pa. Con un successivo atto, l’Esecutivo, in tema di attivazione di borse lavoro per l’utenza psichiatrica, ha deliberato l’aggiornamento dei modelli regionali di presa in carico dei pazienti per l’attivazione di programmi che prevedono esperienze di lavoro con finalità di inclusione sociale e terapeutica-riabilitativa in carico ai Dipartimenti di Salute Mentale delle Asl regionali. Nelle more del suddetto adeguamento, è stato assegnato alle Asl un disciplinare unico regionale, con raccomandazione alle stesse di assicurare il rispetto dei principi di efficacia, efficienza ed economicità e di attenersi a rigorosi criteri di appropriatezza clinica.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Valorizzazione dei negozi storici, via libera del Consiglio dei ministri alla legge della Regione Abruzzo

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *