Giunta regionale, 20 milioni per il fondo per servizi ed interventi sociali

La Giunta regionale ha approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Presidente Marco Marsilio, approvato il Piano Programma 2024-2026 della Società Unica Abruzzese di Trasporto (T.U.A.) S.p.A.

Riprogrammazione delle economie del PSC Abruzzo – Fondo di Sviluppo e Coesione, per un totale di € 259.022,09 a favore del progetto “ASSISTE Abruzzo – Assistenza tecnica alla Regione Abruzzo sul Fondo di Sviluppo e Coesione.

Approvato il disegno di legge che detta norme in materia di promozione della qualità architettonica per promuovere sul territorio regionale la qualità nella progettazione delle opere di architettura anche in una prospettiva di recupero, riqualificazione e valorizzazione del paesaggio urbano e rurale.

Al via una variazione di bilancio, su proposta dell’assessore Mario Quaglieri in base alle richieste, pervenute dai vari Servizi e Dipartimenti:

1)  Fondo Nazionale per il sostegno alle abitazioni in locazione – restituzioni. € 5.500,00
2) Rimborsi dovuti alle emittenti radiotelevisive locali per trasmissione messaggi autogestiti nelle campagne elettorali. € 20.165,88
3) PNRR Programma PINQUA Progetto Area 1 “Tra i monti d’Abruzzo”. € 100.000,00
4) Riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica. € 4.073.333,32
5)  FSC. Interventi a sostegno della filiera agroalimentare – “Sostegno all’Apicoltura”. € 250.000,00
6) FSC. Crescita digitale della Regione Abruzzo – revisione importi ai fini della rendicontazione. € 0,23
7) Fondo nazionale per servizi ed interventi sociali. € 19.219.098,76
8) Fondo per l’assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità. € 400.000,00
9) Progetto LIFE+A_GreeNet per la rigenerazione verde delle città della costa del medio Adriatico. € -5.043,62
10)FSC. Interventi a sostegno della filiera agroalimentare – “Promozione del Vino d’Abruzzo”. € 420.000,00
11)PON Inclusione 2014-2020 – Interventi di Capacity Building a favore degli Ambiti Territoriali. € 23.224,96
12) Interventi infrastrutturali per la messa in sicurezza del territorio. € 1.400.000,00
13) Incentivi funzioni tecniche. € 10.000,00
14) Attuazione del Piano Nazionale Malattie Rare 2023-2026. € 1.220.466,00
15) Piano di monitoraggio regionale per contrastare l’introduzione e la diffusione di Xylella fastidiosa nella Regione Abruzzo. € 58.741,69
16) DPF003 – Rimborso per l’acquisto di farmaci innovativi. € 5.334.823,75
17) DPF002 – PNRR. Fondo per l’avvio delle opere indifferibili FOI. € 9.635.966,99

Su proposta dell’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, preso atto del Piano Oncologico nazionale, documento di pianificazione e indirizzo per la prevenzione e il contrasto del cancro 2023-2027, redatto dal Ministero della Salute, la Giunta ha approvato il Piano Oncologico della Regione Abruzzo individuando le linee strategiche di piano e la programmazione operativa quinquennale. La logica è quella di consolidare il contrasto alle malattie oncologiche, secondo un approccio integrato tra prevenzione e assistenza sul territorio, coinvolgendo tutte le aree di competenza del Servizio sanitario, al fine di assicurare uniformità ed equità di accesso ai cittadini. Pertanto, ciascuna Regione, come obiettivo condiviso con il livello centrale, ha il compito di recepire, implementare e monitorare il Piano Oncologico Nazionale a garanzia dei livelli essenziali di assistenza e dell’uso corretto ed efficace delle risorse dedicate.

La Giunta, su proposta dell’assessore al Sociale, Pietro Quaresimale, sulla base della Legge regionale n. 41 del 20 novembre 2013 relativa alle spese per la valorizzazione delle Società Operaie di Mutuo Soccorso, ha dato il via libera, per il 2023, al riparto delle risorse disponibili, pari a 15mila euro, tra tutte le Società che ne hanno fatto richiesta determinando criteri, priorità e modalità.

Su input dell’assessore Nicola Campitelli, l’Esecutivo, in base alla legge regionale n.5 del 30 marzo 2007 relativa all’intervento finalizzato alla tutela e valorizzazione delle aree di risulta e delle ex stazioni insistenti nell’ex tracciato ferroviario ubicato nei Comuni del tratto litoraneo da Vasto ad Ortona, ha approvato lo schema di Protocollo di intesa da sottoscrivere con la Provincia di Chieti con il quale la Regione autorizza la Provincia a sottoscrivere tutti gli atti necessari o anche opportuni al fine del perfezionamento ed efficacia dell’acquisto degli immobili costituiti dagli edifici delle ex stazioni ferroviarie situate nei comuni di San Vito Chietino, Fossacesia, Torino di Sangro e Vasto e dalle aree di risulta del compendio ferroviario afferente all’ex tracciato strettamente funzionali alla Via Verde.

Sempre su proposta dell’assessore Campitelli, fissata la data del 30.06.2024 quale nuovo termine ultimo e massimo per la conclusione dei progetti e per la rendicontazione delle spese sostenute per i Comuni, ammessi a finanziamento a seguito dello scorrimento della graduatoria (annualità 2022) relativa all’Avviso pubblico per la concessione di contributi ai Comuni per la realizzazione di opere di urbanizzazione sulla base della Legge regionale n. 40 del 2017. Il nuovo termine ultimo trova applicazione ai comuni che hanno ottenuto la proroga ove richiesta entro 8 (otto) mesi dalla data di formale comunicazione di concessione del contributo per i quali, quindi il termine di scadenza sarebbe fissato al 13.12.2023. Per i Comuni che non hanno ottenuto o richiesto la proroga entro 8 (otto) mesi dalla data di formale comunicazione di concessione i termini sono invece scaduti il 13.09.2023 e che, pertanto, per gli stessi ricorrono i presupposti per la revoca del finanziamento con obbligo di restituzione delle somme eventualmente anticipate.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Elezioni regionali, Schlein: sui fondi per la Roma – Pescara è un furto mascherato

“Ricordate Achille Lauro quando regalava ai suoi elettori una scarpa sinistra e prometteva di dare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *