Gli esercenti di piazza Muzii hanno riconsegnato simbolicamente le chiavi dei locali al sindaco Carlo Masci

Gli esercenti di piazza Muzii hanno riconsegnato simbolicamente le chiavi dei locali al sindaco Carlo Masci. L’iniziativa si e’ svolta oggi, dopo la protesta degli operatori che ieri sera hanno acceso le luci delle attivita’. Per loro, in Comune, e’ andato il responsabile provinciale di Confesercenti, Gianni Taucci, il quale ha sottolineato che “ogni giorno che passa significa allontanare la possibilita’ di rialzare le serrande, per i costi di gestione che ogni operatore economico sostiene senza avere alcuna sicurezza su quanto accadra’ nei prossimi mesi”. “Capisco e faccio mia la civile protesta dei titolari delle attivita’ del centro di Pescara – dice il sindaco – dei quali e’ facile immaginare la preoccupazione in un momento di grave difficolta’ finanziaria e la condizione d’incertezza di fronte a prospettive di ripresa che i fumosi provvedimenti del governo certamente non aiutano”. In attesa del via alla cosiddetta ‘fase 2′, prevista dal prossimo 4 maggio, il primo cittadino si e’ impegnato a farsi portavoce presso la Regione delle istanze della categoria: “Voglio essere il ‘sindacalista’ dei commercianti, dei professionisti e degli operatori del terziario – ha aggiunto Masci – Pescara da questi settori ha tratto storicamente la propria linfa economica ed e’ quindi da questo che dobbiamo ripartire. Con il presidente Marsilio di questo parleremo e delle richieste che anche questa mattina mi sono state consegnate”.  

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ricostruzione, vertice Legnini – Unioncamere

Il punto sugli interventi attuati a favore delle imprese dei territori colpiti dal terremoto del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *