Inchiesta appalti a Pescara, Paolucci (Pd): Non si puo’ restare indifferenti a questo

Le vicende legate all’inchiesta di Pescara “non possono lasciare indifferente la politica. Chi ha agito e’ stato libero di decidere in nome e per conto del Comune di cui aveva la fiducia e, da quanto finora e’ emerso, di consolidare un vero e proprio sistema che non aveva il bene della comunita’ come fine. Questo a prescindere se il potere politico effettivamente sapesse o ignorasse cio’ che accadeva nelle stanze del settore piu’ sensibile e, soprattutto, piu’ prossimo all’Amministrazione”. Lo ha detto il capogruppo del Partito democratico Silvio Paolucci a proposito degli arresti avvenuti in questi giorni al Comune di Pescara. “La gravita’ di quanto accaduto – ha proseguito – sta tutta qui, le scelte compiute finiscono oggi sottoposte al vaglio della magistratura per essere espressione di quel potere e cio’ proprio a causa dei ruoli fiduciari che i principali accusati hanno rivestito in questi anni e nel passato amministrativo del centrodestra, non solo a Pescara”. “Un potere che, nella migliore delle ipotesi – ha sottolineato -, ha fallito, o ha riposto male la sua fiducia, ma che, peggio ancora, per tutto questo tempo non ha mai controllato”. “Non si puo’ restare indifferenti a questo, passare oltre”, ha concluso Paolucci.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Federico (Forza Italia): completare la legge quadro regionale per la cultura

“Tra le priorità del mio programma elettorale, grande attenzione è rivolta all’ambito culturale. Occorre portare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *