Nuova Pescara, Montesilvano e Spoltore chiedono lo spostamento della data

 I Comuni di Montesilvano e di Spoltore hanno, rispettivamente, approvato una identica proposta che, “dando atto delle difficolta’ incontrate a partire dalla entrata in vigore della L.R. 24 agosto 2018, n. 26 e della complessita’ delle attivita’ da compiere, ha indicato il difficile percorso amministrativo da seguire, le priorita’ da rispettare e i soggetti da coinvolgere. Tra i primi adempimenti da realizzare, i Comuni hanno indicato la costituzione di un Ufficio della fusione con il compito di sovraintendere e coordinare tutte le attivita’ necessarie ad associare le funzioni ed i servizi e, conseguentemente, di redigere un progetto di fusione contenente un cronoprogramma chiaro e puntuale delle attivita’. Alla luce di tali considerazioni, le Amministrazioni hanno richiesto di poter compiere questo percorso in maniera meticolosa, senza fretta, in modo da realizzare i vantaggi auspicati e non creare, invece, problemi e danni ai rispettivi territori e alle comunita’. Hanno, quindi, chiesto alla Regione Abruzzo di prorogare la data di istituzione della Nuova Pescara per un periodo congruo e coerente con le attivita’ ancora da svolgere. Hanno contestualmente richiesto l’erogazione della somma di € 300.000,00, quale contributo regionale straordinario al processo di fusione, cosi’ come previsto dalla medesima L.R. Abruzzo n. 26/2018”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Federico (Forza Italia): completare la legge quadro regionale per la cultura

“Tra le priorità del mio programma elettorale, grande attenzione è rivolta all’ambito culturale. Occorre portare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *