Pescara, al via “Outreach”, il progetto innovativo destinato alla riqualificazione sociale di Rancitelli

Al via da oggi “Outreach”, il progetto innovativo destinato alla riqualificazione sociale di Rancitelli, un intervento da 366mila euro finanziato per i primi tre anni dai fondi ottenuti dal comune di Pescara partecipando al Bando periferie 2016. Se ne e’ parlato questa mattina in una conferenza stampa svoltasi presso la sede comunale di via Tavo. L’outreach e’ il lavoro di strada, di prossimita’, che avvicina i servizi del territorio alle persone che hanno difficolta’ di accesso, o sono reticenti, per svariati motivi, alle misure a scopo sociale (prostitute, tossicodipendenti, senza fissa dimora). Le azioni relative saranno a cura della Cooperativa On the Road e avranno sede in via Tavo 248, proprio nel quartiere Rancitelli, zona in cui insistono situazioni di disagio e di emarginazione. Nel piano sono previste la formazione dei case-manager e lo svolgimento di “community-lab”, ovvero di laboratori di produzione di opere d’arte di cultura multietnica che coinvolgeranno tutti i residenti. Tutto cio’ nell’ottica della continuita’ del percorso di reinserimento sociale, che si concludono positivamente solo con la piena autonomia economica e sociale dell’individuo. L’intenzione e’ quella di andare oltre il lavoro in sede: gli operatori usciranno nelle strade, cercheranno di avvicinare e offrire sostegno ai soggetti piu’ vulnerabili, portando concreto aiuto e facilitando la presa in carico ai servizi sociali comunali.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Chieti, formalizzato il passaggio nella gestione dei parcheggi da Teateservizi

Il curatore fallimentare della società partecipata Teateservizi, Guglielmo Flacco, e il dirigente di settore del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *