Pescara, parte la riqualificazione di Piazza Alessandrini e del Mediamuseum

Piazza Alessandrini e Mediamuseum al centro di un progetto di riqualificazione che unisce in un unico criterio la conservazione del profilo identitario e storico di quello spazio e una diversa funzionalità a scopo sociale e culturale che privilegerà verde ed elementi naturali come acqua e piante.  L’intervento di riqualificazione dell’area su cui si affaccia l’edificio dell’ex tribunale (che fu realizzato agli inizi degli anni Cinquanta e che oggi ospita il Mediamuseum) – già oggetto in questi mesi di un’attenta valutazione da parte della Soprintendenza e quindi degli uffici tecnici dell’amministrazione – è stato presentato questa mattina durante un incontro a Palazzo di città cui hanno preso parte il sindaco Carlo Masci, gli assessori ai Lavori Pubblici e alla Cultura, Luigi Albore Mascia e Maria Rita Carota, la presidente dell’associazione Flaiano Carla Tiboni, oltre ai tecnici del Comune (Fabrizio Trisi e Valentina Pavone, quest’ultima in veste di Rup) e allo staff di professionisti che hanno lavorato al progetto definitivo esecutivo (Lanfranco Sabatini, Antongiulio Ciaramellano e Raffaele Castellucci, presente anche l’ingegner Fernando Di Domenica).

Il progetto, che prevede un investimento da 2.090.000,00 milioni di euro, si fonda su due assi: la ristrutturazione urbanistica, in sostituzione dell’attuale situazione di degrado, che tenga conto delle trasformazioni avvenute a partire dal 1910 fino a oggi, che elimini la caoticità con cui è stato organizzato il verde e superi quella percezione di slegamento  con gli altri edifici che fanno da scenario alla piazza;
il risanamento conservativo dell’edificio di tre piani in stile neoclassico (ex tribunale), che fu realizzato come Palazzo di Giustizia e che oggi accoglie il Mediamuseum; attualmente presenta cedimenti strutturali e un ammaloramento estetico che saranno finalmente superati grazie ai lavori sulle facciate che presenteranno una nuova immagine grazie alla manutenzione delle pareti verticali  e alla tinteggiatura.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi pubblici, il centrosinistra: servono trasparenza e imparzialità nell’assegnazione +++ VIDEO+++

“L’Abruzzo che vogliamo è una Regione in cui i fondi pubblici siano utilizzati al fine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *