Pnrr, Legnini: importante scelta su scuola, formazione e ricerca

“La scelta del Governo di mettere al centro del PNRR la scuola, la formazione e la ricerca, è di grandissima rilevanza. La concentrazione delle risorse disponibili, oggi, è senza precedenti, anche per i territori del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016, dove alle risorse del Pnrr nazionale, si sommano quelle della ricostruzione, che intendiamo destinare alle scuole. Entro Natale vareremo un’Ordinanza Speciale per la riparazione e l’adeguamento sismico di tutte le scuole del cratere e fuori cratere, quasi duecento, che ancora devono essere finanziate, in aggiunta alle altre 230 che sono già n corso di realizzazione. E’ il primo piano organico di messa in sicurezza dei plessi scolastici di un intero territorio, e sarà attuato con le procedure innovative dell’accordo quadro: un’unica gara, divisa per lotti, con controlli di legittimità preventivi, per accelerare e rendere più semplici i compiti delle stazioni appaltanti”. Lo ha dichiarato Giovanni Legnini, Commissario per la ricostruzione post-sisma 2016, a Teramo nel corso del seminario “Ripartiamo insieme dalla scuola”, organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale, ed al quale hanno partecipato, tra gli altri, Luigi Fiorentino, Capo di Gabinetto del Ministro dell’istruzione, e monsignor Lorenzo Leuzzi, Vescovo della diocesi Teramo-Atri. Per Legnini non va poi dimenticato che “nel PNRR specifico per le aree sisma del 2009 e del 2016, è prevista nelle quattro regioni colpite dal sisma la creazione di nuovi centri di ricerca e di alta formazione da destinare alle Università presenti nei territori colpiti dai terremoti”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sospiri: il 2021 è stato l’anno più difficile per l’Abruzzo – VIDEO

“Piu’ difficile il 2021: perche’ nel 2020 gli abruzzesi hanno reagito con una forte solidarieta’, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *