Provincia L’Aquila, parla il nuovo presidente Caruso

 “Se mi sento piu’ di centrodestra o piu’ civico? Mi sento un uomo operativo, una persona che si mette a disposizione del territorio e delle amministrazioni e della gente, etichette politiche spendibili in questo momento non sento di poterle assumere. Ho una storia legata alla Democrazia cristiana, ho avuto sicuramente degli impegni importanti nel centrodestra, per ora vorrei pensare piuttosto a essere il presidente dei cittadini”. Cosi’ il neo presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, che e’ anche sindaco di Castel di Sangro (l’Aquila), nella prima conferenza stampa dopo l’elezione avvenuta nella consultazione di ieri. Nel pomeriggio c’e’ stato anche il passaggio della fascia blu, che ha ricevuto da Fabrizio D’Alessandro, presidente facente funzioni uscente. “La mia candidatura e’ nata da una grande volonta’ della Valle Peligna, molto sostenuta dalla Marsica e altrettanto dalla zona dell’Aquila – ha aggiunto – noi abbiamo sicuramente oramai una condizione per rendere coeso il territorio provinciale, che merita di recuperare una capacita’ di sviluppo che puo’ incidere sulle sorti dell’intera regione. Credo molto semplicemente che il potenziale inespresso sia tutto gravante sulla provincia dell’Aquila, il versante geografico piu’ importante della regione Abruzzo ed e’ quella che ha le potenzialita’ effettive per dare slancio alla nostra regione”. Caruso ha ricevuto 56.221 voti ponderati, ma la sua elezione e’ stata una formalita’, visto che era l’unica candidatura, frutto dell’accordo tra l’assessore regionale Andrea Gerosolimo (Abruzzo Civico), vari movimenti civici e i forzisti della Marsica, che ha di fatto lasciato fuori gli azzurri del capoluogo regionale e lo stesso sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi. 

Sono stati ufficializzati gli eletti alla Provincia dell’Aquila dopo la consultazione di secondo livello che si e’ chiusa ieri sera alle 20. Lo spoglio si e’ svolto stamani. Ecco i neo consiglieri: Vincenzo Calvisi, Pierluigi Del Signore e Gianluca Alfonsi per Forza popolare, Mauro Tirabassi, Roberto Giovagnorio, Alfonsino Scamolla e Alberto Lamorgese per Provincia Insieme, Fabio Camilli, Lelio De Santis e Fabio Ranalli per Uniti per la Provincia. L’affluenza ha toccato il 66,5 per cento dei 1.204 aventi diritto al voto – 801 quelli che hanno votato – in calo rispetto al 70,3 del 2015. A primeggiare con 31.494 voti ponderati, che gli hanno consentito di eleggere quattro consiglieri su dieci, e’ stata la lista numero 2 “Provincia insieme”, ispirata da Andrea Gerosolimo, consigliere regionale di Abruzzo civico ed assessore della Giunta di centrosinistra guidata da Luciano D’Alfonso. Sono quattro i seggi conquistati nel rinnovato Consiglio provinciale dell’Aquila. Il dato, ufficializzato dal segretario generale della Provincia, Paolo Caracciolo, attribuisce poi 3 seggi alla lista numero 1, “Forza popolare” (27.912 voti ponderati), di ispirazione azzurra, e altrettanti alla lista numero 3, “Uniti per la Provincia” (21.849 voti ponderati), di area centrosinistra a trazione Partito democratico. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pnrr, finanziamenti per oltre 5 mln di euro per le proposte dell’Ambito Sociale ADS 11 Frentano

Sono state ammesse a finanziamento tutte le proposte di intervento, per oltre 5 mln di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.