Regione Abruzzo, rifinanziata la legge contro lo spopolamento delle aree interne

La Giunta regionale dell’Abruzzo, ha approvato, tra le altre cose, il rifinanziamento della legge contro lo spopolamento dei comuni montani per un importo complessivo di mezzo milione di euro per il 2023 e per 1,5 milioni di euro per il 2024. Approvata a dicembre dello scorso anno, la legge prevede un assegno di natalità “quale misura specifica di sostegno per favorire l’incremento delle nascite e valorizzare la genitorialità nei piccoli comuni di montagna”, che viene corrisposto in favore dei nuclei familiari per ogni figlio nato a decorrere dal 1° gennaio 2022 fino al compimento dei tre anni di età del bambino, o per ogni minore adottato o in affido a decorrere dal 1° gennaio 2022 fino al compimento dei tre anni di età del bambino o alla cessazione dell’affido qualora avvenga prima del compimento dei tre anni.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nuova Pescara, Sospiri: progetto di legge in Consiglio il 21 febbraio

“Prosegue l’iter legislativo che porterà il progetto di legge ‘Nuova Pescara’ in Consiglio regionale il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *