Ricostruzione, chiesti risarcimenti per 13 milioni di euro

Sono 27 le domande di risarcimento danni all’interno del cosiddetto “cratere nevoso”, per un importo di 13 milioni di euro, presentate dal Comune di Teramo per i danni dell’eccezionale nevicata del 2017. Ad annunciarlo, questa mattina, sono stati l’assessore con delega alla protezione civile Giovanni Cavallari e il sindaco Gianguido D’Alberto, che hanno sottolineato come alle domande presentate dal Comune si aggiungano le 75 presentate dai privati, di cui 16 inerenti attivita’ produttive, per ulteriore 3.500.000 di euro. “Si e’ trattato di un lavoro certosino, che ha permesso di censire tutti i danni e dimostrare il nesso di causalita’ con l’evento del 2017 – ha spiegato l’assessore Cavallari – tra le domande presentate dall’ente pubblico abbiamo inserito anche una richiesta dell’universita’, per alcuni danni lievi, cosi’ come una del cicolo tennis”. Tra le richieste di risarcimento piu’ importanti in termini economici presentate dal Comune quella per la scuolla di Forcella, per 1 milione e 300 mila euro, e quella di due milioni per i danni subiti dai capanno ni comunali di via Orto Agrario.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rincari autostradali, i sindaci incontrano il ministro Giovannini

I sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo che si sono impegnati nella battaglia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *