Solidarietà, a Chieti erogati 260mila euro in buoni spesa a circa 1.200 famiglie

L’amministrazione comunale di Chieti e in particolare il team delle Politiche sociali (Comune e Azienda Chieti Solidale) provano a far fronte all’emergenza sociale scatenata dall’emergenza sanitaria. Un’azione caratterizzata da metodo e tempestivita’, portata avanti con trasparenza e piena collaborazione con le organizzazioni del Terzo Settore cittadino. ” Sono stati erogati ad oggi piu’ di 260mila euro in buoni spesa a circa 1.200 famiglie in condizione di impoverimento”, riferiscono il sindaco Diego Ferrara e l’assessore all’Innovazione sociale Mara Maretti.

“Contestualmente – continuano – si e’ lavorato alla sperimentazione del Pronto intervento sociale (Pis), per far fronte alle situazioni di emergenza impoverimento finanziando pacchi alimentari, contributi affitto, utenze, pronto farmaco ed emergenza assistenziale in collaborazione con Caritas, Capanna di Betlemme, Croce Rossa, Chieti Solidale e Cura del Tempo che ringraziamo infinitamente la grande disponibilita’, prontezza e professionalita’. Il Pis e’ ora approvato con delibera di giunta e con apposito regolamento e presto sara’ emanata la manifestazione d’interesse per le organizzazioni del Terzo Settore interessate a collaborare all’iniziativa. Con l’obiettivo di sostenere con interventi efficaci i cittadini colpiti dall’emergenza stiamo progettando, inoltre, un servizio di presa in carico globale delle famiglie impoverite che sono tante e vivono situazioni di temporanea difficolta’, come il coaching famigliare che stiamo predisponendo e che sara’ in grado di sostenere i nuclei famigliari e i singoli cittadini ad intraprendere un percorso di tenuta e recupero”, concludono.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Quaresimale: la formazione al centro delle politiche attive del lavoro

La programmazione delle politiche attive del lavoro sarà maggiormente incentrata sulla formazione. Lo ha dichiarato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *