Turismo, segnaletica sperimentale per la Rete ciclabile dei trabocchi

Un progetto sperimentale, finanziato per 200 mila euro dalla Regione Abruzzo e gestito dal GAL Costa dei Trabocchi, punta a dotare la Rete ciclabile dei trabocchi (circa 250 chilometri tra percorsi costieri e interni) di un efficace sistema di segnaletica oltre che di diversi punti di accoglienza cicloturistica.

La segnaletica riguardante la prima tranche del progetto che è finanziata con 75mila euro, è stata al centro di un incontro presieduto dall’assessore al Turismo, Daniele D’Amario.

Alla riunione, che si è svolta a Pescara, nella sede della Regione, hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della Provincia di Chieti e sindaco di Vasto, Francesco Menna, il presidente ed il direttore del Gal Costa dei trabocchi, Roberto Di Vincenzo e Carlo Ricci, e molti sindaci dei Comuni che aderiscono al GAL: Casalbordino, Fossacesia, Francavilla al Mare, Miglianico, Monteodorisio, Ortona, Pollutri, Rocca San Giovanni, Ripa Teatina, San Salvo, San Vito Chietino, Scerni, Tollo, Torino di Sangro, Treglio, Vasto e Villa Alfonsina oltre agli altri Comuni coinvolti nel progetto che sono Cupello, Paglieta, Santa Maria Imbaro, Canosa Sannita, Arielli, Crecchio, Poggiofiorito, Lanciano, Mozzagrogna, Lentella, Giuliano Teatino, Furci, Fresagrandinaria e San Buono.

Intanto, come ha confermato il direttore del Gal costa dei Trabocchi, Carlo Ricci, la palla passa ora ai Comuni coinvolti che dovranno approvare il progetto dopo il nulla osta dei rispettivi uffici tecnici.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pettinari: emergenza idrica non è più sostenibile

“L’emergenza idrica non è più sostenibile per i tanti anziani, disabili, minori, fragili costretti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *