Uno studio da 150mila euro sui tribunali minori dell’Abruzzo

Con l’obiettivo di “costruire la massima coesione per mantenere il ‘servizio giustizia’ nei Tribunali regionali a rischio di chiusura (Vasto, Lanciano, Sulmona, Avezzano), il Consiglio regionale ha introdotto una norma nella Legge di Bilancio della Regione Abruzzo per il 2017 con cui si prevede una Commissione regionale che operera’ per ottenere “il riconoscimento di atti motivati, capaci di riformare la legge vigente, stabilendo nel frattempo rapporti transitori convenzionali con il Ministero della Giustizia”. Estensore e primo firmatario dell’emendamento, il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe di Pangrazio, con l’Assessore Silvio Paolucci ed i Consiglieri Maurizio Di Nicola, Lorenzo Berardinetti, Lucrezio Paolini, Emilio Iampieri. La norma prevede l’attivazione di una Commissione, coordinata dal Presidente dell’Esecutivo regionale Luciano D’Alfonso, nella quale sono coinvolte le rappresentanze istituzionali, gli ordini professionali e tutti gli organismi sociali interessati. Per le attivita’ istruttorie e l’attivazione della convenzione e’ previsto lo stanziamento di 150.000 euro.

“Questa e’ la vera sfida alla quale l’Abruzzo e’ chiamato – dichiara il presidente Di Pangrazio -: redigere uno studio oggettivo, fondato su dati ineludibili e da tutti riscontrabili, comparati e integrati sotto il profilo scientifico e organizzativo, sostenuti da intelligenti mediazioni e proposte (estensione territoriale dei circondari, specificita’ dei bacini di utenza, numero di abitanti, carichi di lavoro, incidenza della criminalita’, e altro). E’ uno sforzo culturale e politico di grande maturita’ sociale e civica che ha bisogno di soggetti che operino con capacita’ e preparazione oggettivamente riconosciute in grado di superare sterili e contrapposti localismi, nonche’ di un adeguato tempo a disposizione e di strumenti idonei allo scopo di pervenire ad una revisione della riforma giudiziaria che – non dimentichiamolo – e’ legge attualmente vigente, che non si modifica con dichiarazioni piazzaiole, populismi e sedicenti patriottismi giudiziari”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pnrr, Legnini: importante scelta su scuola, formazione e ricerca

“La scelta del Governo di mettere al centro del PNRR la scuola, la formazione e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *