Verì: In Abruzzo non vanifichiamo i sacrifici a Pasqua

Alla vigilia delle festività, l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, formula una raccomandazione ai cittadini. “Nella nostra regione abbiamo uno degli indici più bassi a livello nazionale – interviene Verì a latere della riunione tenuta a Pescara della cabina di regia, gruppo di lavoro regionale che settimanalmente fa il punto della situazione sui contagi e dei comuni da monitorare – La nostra è una regione che ha tutti i requisiti, tutti gli indicatori per essere in una zona che potremmo definire gialla – mette in evidenza l’assessore – Invece seguiamo quegli indirizzi, il decreto Draghi, che porta a delle restrizioni importanti che servono a prevenire quell’entusiasmo, quella volontà di voler mettere in atto momenti conviviali che, sappiamo, sono quelli più terribili che portano ad un aumento del contagio. Per cui queste norme saranno norme restrittive”. E’ un augurio di speranza quello dell’assessore rivolto: “Ai nostri corregionali per seguire più attentamente quelle regole. Perché sono stati bravi, attenti nei mesi precedenti, adesso non dobbiamo vanificare il sacrificio messo in atto. È fondamentale mantenere queste norme, evitando qualsiasi momento diversificato dalle norme – conclude l’assessore Verì – Riapriremo le scuole subito dopo Pasqua. E quindi piano, piano torneremo a quella normalità tanto attesa”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Quaresimale: la formazione al centro delle politiche attive del lavoro

La programmazione delle politiche attive del lavoro sarà maggiormente incentrata sulla formazione. Lo ha dichiarato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *