Wwf critico sul ponte di collegamento tra Maiella e Morrone

“Il ponte non è affatto una straordinaria occasione per lo sviluppo turistico ed economico dei territori”. Lo ha dichiarato il presidente del Wwf Chieti-Pescara, Nicoletta Di Francesco, considerando ‘una scelta sbagliata’ il progetto di un ponte di 200 metri tra i monti Maiella e Morrone anche con lo scopo di accelerare i tempi per raggiungere le stazioni sciistiche nel Parco della Maiella. La presidente ha sottolineato per le stazioni sciistiche interessate “che i cambiamenti climatici hanno già messo in crisi e che in pochi anni cesseranno ogni attività se non saremo capaci di reinventarle per un turismo morbido e senza neve, praticabile tutto l’anno. Non trascuriamo inoltre il danno che una simile infrastruttura avrebbe sia nella fase di esercizio così come già in quella di cantiere, nella quale sarebbero necessari interventi pesantissimi, che aprirebbero ferite insanabili – ha concluso – Senza dimenticare che siamo in un’area a elevato rischio sismico con presenza di numerose faglie attive”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pettinari: emergenza idrica non è più sostenibile

“L’emergenza idrica non è più sostenibile per i tanti anziani, disabili, minori, fragili costretti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *