Elezioni, 74 Comuni al voto in Abruzzo

Sono 74 su 305 i comuni al voto in Abruzzo. Cinque le città con più di 15mila abitanti dove sarà possibile un doppio turno: 3 comuni sono in provincia di Chieti, Francavilla a Mare, Lanciano e Vasto. Nell’area teatina in tutto sono 24 i comuni al voto. Nel teramano sono 8 comuni che rinnovano il consiglio comunale con Roseto degli Abruzzo che è il centro più grande della provincia. Nell’aquilano, Sulmona è il comune più grande degli altri 28 comuni al voto in provincia, 11 i piccoli paesi al voto nel pescarese.

Si ricandidano alla guida delle rispettive città i primi cittadini di centrosinistra Francesco Menna (Vasto), Sabatino Di Girolamo (Roseto degli Abruzzi). Non si ricandida a Sulmona la prima sindaca donna della città, Annamaria Casini: nel capoluogo peligno potrebbe vincere ancora il civismo. Sono al secondo e ultimo mandato i primi cittadini di centrosinistra Mario Pupillo (Lanciano) e Antonio Luciani (Francavilla al Mare). A Francavilla al Mare (Chieti) le probabilità di una sindacatura al femminile sono alte. Ci sono 8 candidati, tra questi per il centrosinistra ha un buon seguito l’avvocato Luisa Russo, già assessore della giunta Luciani, sostenuta da 5 liste (Antonio Luciani 2021-2026, Insieme Siamo Francavilla, Francavilla in azione, Alleanza democratica e Partito Democratico; Roberto Angelucci (centrodestra con Angelucci sindaco, Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Abruzzo indipendente / Udc e Noi per Francavilla), Franco Moroni (liste civiche e Cambiamo con Toti), Livio Sarchese (M5S e Si amo Francavilla), Moreno Bernini (Uniti a sinistra), Carmine Montebello (Lista etica Montebello), Camillo Paolini (Aria nuova per Francavilla) e Gianluca Baldassarre (Gianluca Baldassarre sindaco).

A Vasto sono 7 i candidati sindaci, 22 liste e 502 aspiranti consiglieri comunali. Si è ricandidato Francesco Menna. A competere per il posto da primo cittadino potrebbe essere la candidata sindaca (vicina al centrodestra) Alessandra Notaro. Sempre nel centrodestra un’altra candidata sindaca, Dina Nirvana Carinci, con una esperienza di 5 anni di opposizione in consiglio comunale. Altre 2 candidate alla carica di prime cittadine: Angela Pennetta e Anna Rita Carugno. Probabile il ballottaggio nell’altro maggiore centro in cui si torna al voto nel teramano, Roseto degli Abruzzi, con 5 candidati alla carica di sindaco e 21 liste.

Unica candidata tra 4 uomini è Rosaria Ciancaione. Ha riunito l’intero centrodestra William Di Marco, candidato sindaco che ha messo d’accordo tutti, in affanno il ricandidato sindaco Sabatino Di Girolamo e poi altri 2 candidati sindaci Mario Nugnes e Tommaso Ginoble. Quest’ultimo è stato assessore regionale della giunta guidata da Ottaviano Del Turco. In provincia dell’Aquila, dei 29 comuni al voto, Sulmona è il maggiore centro. Sono 4 candidati sindaci e 16 liste, circa 300 gli aspiranti consiglieri. Elisabetta Bianchi, centrodestra, è la sola donna ambisce alla carica di sindaca sostenuta da una sola lista ‘Direzione Sulmona’ con 15 candidati che non sembra daranno fastidio al candidato di centrodestra Vittorio Masci. Quest’ultimo potrebbe sfidare al secondo turno il civico Andrea Gerosolimo, ex assessore alle aree interne.Gianfranco Di Piero è il candidato sindaco del Pd e Movimento 5 stelle.  A Lanciano (Chieti) sono 15 liste di candidati. Aspirano alla fascia tricolore 4 uomini Sergio Furia (Movimento 5 stelle), Leo Marongiu (centrosinistra con 6 liste) e Ivaldo Rulli (Rilanciamo Lanciano), riscuote consensi il candidato di centrodestra Filippo Paolini (7 liste a sostegno incluse Lega, FdI e FI).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Nel weekend del Black Friday hanno deciso di fare acquisti oltre quattro italiani su dieci

Nel weekend del Black Friday hanno deciso di fare acquisti oltre quattro italiani su dieci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *