Lavori sull’autostrada A14, tavolo tecnico con ASPI per rimodulare agenda dei cantieri

“Alla presenza del ministro Salvini, abbiamo oggi preso l’impegno di istituire un tavolo tecnico con Aspi, Autostrade per l’Italia S.p.A., e la struttura tecnica del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Mit), con l’obiettivo di rimodulare l’agenda dei cantieri sulle nostre autostrade. E’ stato un incontro molto costruttivo, per garantire al più presto una soluzione di buon senso ai troppi cantieri autostradali, in particolare quelli dell’A14.” Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio al termine dell’incontro convocato questa mattina dal ministro per Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini, presso la sede del Ministero. Marsilio ha riferito di aver “chiesto al ministro di intervenire sul alcune norme che oggi ci costringono a fare troppi cantieri, tutti insieme, su tratte con traffico intenso. Con il risultato che, per eliminare un rischio potenziale, si crea un rischio molto concreto che continua a produrre morti sulle nostre strade”. “Ringrazio il ministro Salvini – ha aggiunto Marsilio – per aver dato subito seguito alla mia precedente richiesta, e quella del presidente delle Marche Acquaroli, di affrontare al più presto il tema della pericolosità dell’A14 e più in generale della fragilità di questa importante infrastruttura autostradale che, servendo da collegamento per l’intera costa adriatica, ha urgentemente bisogno della realizzazione di una terza corsia. Dobbiamo infatti pretendere che anche l’Abruzzo possa usufruire di infrastrutture degne del 21° secolo e che possa guardare al futuro con un sistema stradale e ferroviario capaci di sostenere il traffico e di permettere a cittadini e aziende di vivere e prosperare sul nostro territorio con lo stesso diritto di mobilità garantito sulla costa tirrenica” ha concluso Marsilio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Anac: nessuna incompatibilità per l’assessore Quaglieri

“L’Anac ha deliberato ‘l’assenza di criticità’ relativamente alla presunta incompatibilità dell’assessore Quaglieri”. Lo ha fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *