L’export dei distretti agroalimentari tocca 27 miliardi nel 2023

 I dei distretti agroalimentari italiani chiudono il 2023 con quasi 27 miliardi di euro di vendite sui mercati esteri e un progresso del 4,5%, quasi 1,2 miliardi in più rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge dal monitor dei distretti agroalimentari italiani, curato dal research department di Intesa Sanpaolo Il risultato è in linea con quello registrato dal totale export agroalimentare italiano, che ha segnato un +5,8% nel 2023 (i distretti ne rappresentano il 43%). L’unica filiera che mostra un segno leggermente negativo nell’evoluzione annuale è quella del vino e realizza nel complesso solo un lieve calo in valore (-0,7%).

La Germania si conferma il primo partner commerciale per i prodotti dei distretti agroalimentari (+6,7%). In territorio leggermente negativo i flussi verso gli Stati Uniti (-1,4%), mentre crescono in Francia (+7,5%) e nel Regno Unito (+6,6%). Le economie emergenti segnano nel complesso una crescita del 2,9%. “Il grande apprezzamento all’estero di alimenti e bevande italiani continua a crescere e a rendere sempre di maggior interesse per le aziende rafforzare la propria presenza nei mercati stranieri e a rendere sempre di maggior interesse per le aziende rafforzare la propria presenza nei mercati stranieri”, afferma Massimiliano Cattozzi, responsabile direzione Agribusiness Intesa Sanpaolo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Truffe dei finti incidenti, maxi operazione di Polizia e Guardia di Finanza a Chieti

Operazione di Polizia Giudiziaria condotta dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *