Mutui, in Abruzzo cala l’importo medio nel secondo semestre 2022

Secondo l’analisi di Facile.it e Mutui.it nel secondo semestre del 2022 l’importo medio richiesto per un mutuo prima casa in Abruzzo è sceso a 118.859 euro, valore in calo del 4% rispetto allo stesso periodo del 2021; la diminuzione può essere spiegata col costante aumento dei tassi di interesse che ha spinto gli aspiranti mutuatari ad orientarsi su cifre più contenute.

Guardando ai dati delle richieste a livello provinciale emerge che l’area dove è stato rilevato l’importo medio più alto è quella di Pescara (125.792 euro), seguita da Chieti (123.153 euro). Valori sotto la media regionale per Teramo (110.823 euro) e, a brevissima distanza, ultima in classifica L’Aquila (110.673 euro).

Interessante anche notare come, per far fronte ai rincari dei tassi, sono tanti i mutuatari con un finanziamento a tasso variabile che cercano soluzioni diverse, determinando così una nuova impennata delle surroghe le quali, secondo l’analisi Facile.it nei primi due mesi del 2023 hanno rappresentato il 12% del totale domande di finanziamento raccolte in Abruzzo, in crescita del 71% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Sul fronte dei tassi, invece, si registrano condizioni meno favorevoli rispetto al passato sia per i fissi sia per i variabili e oggi, ad esempio, secondo le simulazioni effettuate dal comparatore un mutuo medio a tasso fisso può costare fino a 36mila euro in più.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fisco controlla 43,3 milioni di contribuenti con 190 banche dati

Il Fisco dispone di 190 banche dati collegate tra loro che riguardano 43,3 milioni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *