Pnrr, 46 milioni per 200 scuole in Abruzzo

Più di 200 scuole in regione dovrebbero beneficiare di 46 milioni del Pnrr per il piano “Scuola 4.0”. Lo sostiene l’Osservatorio Abruzzo progetto di Fondazione Openpolis, Etipublica, Fondazione Hubruzzo, Gran Sasso Science Institute e StartingUp. Alle scuole della regione sono stati dunque assegnati circa 46 milioni, per 211 istituti in 94 comuni, tuttavia questi fondi arriveranno a destinazione solo quando gli istituti presenteranno i progetti. Questo fatto non è scontato, perché molte scuole del territorio si trovano a fare i conti con mancanza di personale e di tempo da dedicare adeguatamente alle risorse del Pnrr, così come rilevato da alcuni dirigenti scolastici A livello comunale, ai primi posti si collocano 3 capoluoghi su 4.

Il comune che, potenzialmente, riceverà più risorse in assoluto è Pescara (5,85 milioni). Seguono Teramo (3,1 milioni) e Chieti (2,86 milioni). All’Aquila vanno 2,62 milioni, sopravanzata anche dal comune di Avezzano (L’Aquila) a cui spettano 2,82 milioni. Tra gli altri comuni che potrebbero ricevere maggiori risorse troviamo Lanciano (2,17 milioni), Vasto (2,07), in provincia di Chieti; Montesilvano (1,47) in provincia di Pescara; Sulmona (1,25) in provincia dell’Aquila; Roseto degli Abruzzi (1,22) e Giulianova (1,1) in provincia di Teramo. I nuovi progetti devono ancora essere redatti dagli istituti scolastici e passati al vaglio delle commissioni e uffici ministeriali competenti. In futuro queste cifre potranno subire delle variazioni ma le scadenze del Pnrr impongono la conclusione dei lavori entro il 2025. L’accumularsi di ritardi dovuti alla mancata presentazione dei progetti secondo le tempistiche previste potrebbe mettere in dubbio il rispetto di questo traguardo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Coronavirus, rallenta la diffusione del Covid-19 in Abruzzo con una flessione del 23 per cento

Continua a rallentare in modo significativo la diffusione del Covid-19 in Abruzzo: il dato degli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *