Scuola, in Abruzzo 3300 precari del sostegno

L’Ufficio Scolastico per l’Abruzzo ha autorizzato anche quest’anno oltre 3000 posti di  insegnante di sostegno nelle scuole abruzzesi. Ancora una volta, il primo di settembre,  arriveranno nelle scuole, un esercito di docenti precari per cercare di garantire l’inclusione  scolastica degli alunni con handicap.  A fare il bilancio in un comunicato è Davide Desiati Segretario generale CISL Scuola AbruzzoMolise.

Secondo la nota, la normale dotazione di personale sui posti di sostegno in Abruzzo è pari a:  

Chieti L’Aquila Pescara Teramo Totale  

1017  729  727  776  3249 

“Un numero talmente insufficiente di posti che ogni anno, da decenni, il Ministero  dell’Istruzione e del Merito “costringe” l’Ufficio Scolastico per l’Abruzzo ad assumersi la  responsabilità di autorizzare un numero elevatissimo di posti in deroga, ovvero di posti  eccezionalmente ed annualmente necessari, che addirittura quest’anno ha superato la normale  dotazione” si legge nella nota:  

Chieti L’Aquila Pescara Teramo Totale  

2023/24 883,5 770 732,5 916,5 3302,5  

2022/23 855 627 575 772 2829  

“Lo scorso anno erano 2829 docenti e quindi ci sarà un aumento di 473 perché sono  notevolmente aumentati sia gli alunni con handicap e sia la gravità degli handicap.  E’ necessario non solo garantire la presenza di un insegnante di sostegno, ma anche la migliore  qualità dell’inclusione scolastica. Assicurare stabilità ai docenti significa garantire agli alunni  continuità didattica” si legge ancora nella nota di Desiati.  

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara tra le città con più ore di sole in Italia

Pescara è la quinta città italiana dove poter godere del maggior numero di ore di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *