Turismo, in Abruzzo conta il 7.1 degli occupati totali con 10mila imprese attive

Il Pil italiano mostra una buona dinamica nel corso del 2022, con tassi di crescita superiori alla media europea e il turismo è stato uno dei principali driver della ripresa. In Abruzzo il settore turistico gioca un ruolo importante soprattutto in termini di occupazione, con il 7,1% sul totale dell’occupazione regionale, una percentuale superiore alla media italiana (6,7%). E’ quanto emerge dal report “Potenzialità e prospettive della filiera turistica abruzzese”, curato dalla Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo e presentato oggi a Montesilvano.

Secondo le rilevazioni di Unioncamere-Movimprese, sono oltre diecimila le imprese attive nel 2022 nel settore turistico in regione. I flussi sono costituiti per quasi il 90% da presenze di italiani, caratteristica che ha consentito una maggior tenuta durante la crisi pandemica. Per la stagione 2022 appena conclusa, i dati provvisori sulle presenze turistiche in Abruzzo nel periodo gennaio-agosto 2022 registrano un aumento di circa il 16% di presenze e del 17% in termini di arrivi. In uno scenario internazionale di rallentamento, alcuni fattori continuano a sostenere una previsione di crescita per il fatturato alberghiero. I numeri per le prenotazioni nel primo semestre del 2023 sono favorevoli e l’Abruzzo in particolare può puntare sulla diversità del suo territorio anche per diminuire la stagionalità e aumentare le presenze internazionali. Molte imprese alberghiere, rileva l’indagine, stanno incrementando gli investimenti, soprattutto in termini di qualità e sostenibilità dell’offerta, temi verso cui i consumatori e i viaggiatori mostrano sempre più attenzione. Tra le criticità, oltre il tema dell’energia, è prioritario il reperimento della manodopera. Per preservare la competitività sta crescendo inoltre l’attenzione sul tema della formazione del personale e sulla digitalizzazione. In particolare, chi ha investito in digitale ha registrato una miglior evoluzione nel 2021 sia in termini di fatturato che di redditività, anche grazie a turisti sempre più ‘connessi’.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fisco controlla 43,3 milioni di contribuenti con 190 banche dati

Il Fisco dispone di 190 banche dati collegate tra loro che riguardano 43,3 milioni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *