Dieci concerti dei Solisti Aquilani dal 5 al 16 agosto

Un agosto pieno di appuntamenti nel territorio. La formazione cameristica, con la direzione artistica di Maurizio Cocciolito, è appena rientrata dalla esibizione al Festival dei giovani artisti di Bayreuth (Germania), tenutosi lo scorso 2 agosto con la direzione di Amaury du Closel e la partecipazione del violoncellista Ian Kalinowski

Un progetto europeo in cui i musicisti abruzzesi hanno rappresentato l’Italia per sensibilizzare i cittadini sulla loro storia comune, promuovere la riflessione sulle tendenze antidemocratiche tuttora in essere, trasmettere alle giovani generazioni la storia dell’Olocausto, far scoprire i compositori vittime delle dittature europee del ventesimo secolo.

Dall’Europa all’Abruzzo, dunque, per perseguire un compito che i Solisti si sono prefissi fin dalla loro fondazione: portare le musica colta al pubblico, dai più piccoli centri alle grandi capitali.

Dieci concerti in dieci giorni, con formazioni diverse, con due programmi distinti, uno dedicato alle Sonate a quattro di Gioachino Rossini, brani che il genio di Pesaro scrisse quando aveva solo 12 anni, quasi per gioco, ma nelle quali si scorge già il seme di un compositore che poi ebbe un successo eccezionale che si ripete da oltre duecento anni, e uno con brani di Bassani, Vivaldi, Corelli, Mascitti e Telemann.

Si inizia venerdì 5 agosto a Pizzoli, alle 21.30, nella chiesa di Santo Stefano a Monte in collaborazione con Te.Co, Territorio e comunità, per proseguire domenica 7 a Castelbasso, nell’ambito delle manifestazioni allestite dalla Fondazione Malvina Menegaz per le arti e le culture.

A seguire, lunedì 8 agosto a Barrea; martedì 9 agosto, Bominaco; mercoledì 10 agosto, Caporciano; giovedì 11 agosto, Tornimparte; giovedì 11 agosto, Filetto; venerdì 12 agosto, Capitignano; sabato 13 agosto, Navelli; martedì 16 agosto; Tione degli Abruzzi.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ari, in viaggio con la poesia di Dante Marianacci

“Scende un calvario di nubi… Non altro posso trattenere a memoria della parola umana – scrive …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.