Filippo Giardina in scena al Teatro Massimo di Pescara il 16 aprile

Dopo i sold-out degli appuntamenti di Bologna, Bari, Milano, Torino e Roma, Filippo Giardina, veterano della stand-up comedy italiana, non si ferma e annuncia l’aggiunta di nuove date al calendario di Cabaretil suo undicesimo monologo satirico, tra cui al Teatro Massimo di Pescara il prossimo 16 aprile alle 21. Spettacolo organizzato da Best Eventi.

Fautore di una satira libera e autentica, che affonda le radici nella tradizione letteraria e che si scaglia contro l’ipocrisia e la retorica, Giardina nei suoi spettacoli racconta le contraddizioni della società con il sarcasmo e la sagacia che lo contraddistinguono.

Dopo l’incredibile successo di Dieci con cui ha collezionato un sold-out dopo l’altro in club e teatri lungo tutto lo Stivale, il comico e autore romano porta in giro non solo in Italia ma anche in Europa Cabaret, il suo undicesimo monologo satirico che si può riassumere in un’unica parola: controcultura. Con questo termine ci si riferisce a quei movimenti culturali, filosofici, politici e religiosi che si oppongono alla cultura dominante della società. Questo è Cabaret.

 Filippo Giardina è un comico e autore satirico. Dal 2001 porta in tour i suoi spettacoli di stand-up comedy nei maggiori teatri italiani. Sentendo l’esigenza di una satira adulta, cinica e dissacrante nel 2009 chiama a raccolta un collettivo di professionisti della comicità, per dare vita a spettacoli di stand up comedy e nel 2009 fonda a Roma Satiriasi. Per la TV ha partecipato ed è stato autore di Stand Up Comedy su Comedy Central IT, Sbandati su Rai2 e Nemico Pubblico su Rai3.

I biglietti sono disponibili sul circuito TicketOne www.ticketone.it (online e punti vendita): posto unico 23,00 + dp. Info: 085.9047726 www.besteventi.it.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Libridine, iscrizioni aperte al Laboratorio di Scrittura Creativa “Cantiere Racconto”

La Neo Edizioni e la Scuola Macondo organizzano, all’interno del progetto Libridine finanziato dal Centro per il libro e la lettura e in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *